Background Image

La preghiera e la lode vivificano la nostra vita

Carissimi,
entrare in preghiera significa vivere alla presenza di Dio; la preghiera ci fa comprendere l’amore di Dio e il suo parlare al nostro cuore nel quotidiano.
Pregare significa amare; senza la preghiera il nostro vivere è spento e insipido. Pregando noi percepiamo che la provvidenza del Signore è amorosa e attenta al nostro vivere, al nostro operare.
La nostra preghiera parla, sotto l’impulso dello Spirito Santo, al cuore di Dio, e permette al Signore di parlare al nostro cuore. La preghiera è fede parlante ed è carità operante. San Paolo ci dice stupendamente: «Tutto avvenga nel nome del Signore Gesù, rendendo grazie per mezzo di lui a Dio Padre» (Col 3,17).
La preghiera, se fatta con fede e amore, si estende in tutta la vita. Pertanto: «Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate qualsiasi altra cosa, fate tutto per la gloria di Dio» (1Cor 10,31).  
Sedendo a tavola, preghiamo; prendendo il pane ringraziamo chi ce lo dona; rinfrancando con il vino il corpo stremato, ricordiamo chi ci porge questo dono per rallegrare il nostro cuore e sostenere la nostra debolezza.
Al termine di ogni giorno ringraziamo Colui che ci dona il sole per lo svolgimento delle opere diurne e ci elargisce fuoco e luce per illuminare la notte… La notte poi ci porta altri motivi per pregare.
Carissimi, nella preghiera e nella lode al Signore noi sperimentiamo la gioia di sentirci amati intensamente dall’amore di Dio, Padre buono e tenero, da Cristo Gesù, manifestazione dell’amore del Padre donato a tutta l’umanità e dall’opera sempre attiva dello Spirito Santo. Pertanto, la preghiera e la lode devono sempre coinvolgere tutta la nostra vita: non c’è vita senza amore! Non c’è lode senza amore!
San Paolo ci dice in merito: «Pregate incessantemente con ogni sorta di preghiere e di suppliche nello Spirito, vigilando a questo scopo con ogni perseveranza» (Ef 6,18), cioè “pregate senza stancarvi mai”.
Allora dobbiamo imparare a elevare a Dio, Padre buono, la preghiera laudativa. Che bello pregare il “Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo”!
Al termine degli inni e dei Salmi così stupendamente preghiamo: “Sia gloria al Padre, al Figlio, sia onore allo Spirito Santo, all’unico e trino Signore sia lode nei secoli eterni”. Poi c’è la bella preghiera del “Gloria a Dio nell’alto dei cieli”.
Mediante Cristo Gesù, nello Spirito Santo, si fa azione di grazie, di memoria, di invocazione e di intercessione che sfocia nella gloria: “Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a te, Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli”.

Vi auguro un buon anno nuovo ricco di benedizioni del Signore.
Con affetto. 

Don Adriano

MENSA DEI POVERI

Opere caritatevoli per i poveri
Mensa via Belfiore 12, Torino
Guarda la mappa


Distribuzione sacchetti pasto:
domenica e festivi dalle ore 9.00 alle 12.00
Distribuzione pacchi viveri alle famiglie bisognose:
sabato dalle ore 9.00 alle 12.00
Mensa preserale calda per i senzatetto:
da lunedì a venerdì dalle ore 14.30 alle 17.00 

  SCOPRI COME AIUTARE LA MENSA  

CENTRO DI ASCOLTO

Corso Regina Margherita 190
10152 Torino
Guarda la mappa
T 011 4377070
info@cenacoloeucaristico.it

Orario di ricevimento:
Lunedì dalle 7,30 alle 9,30
Giovedì dalle 13,30 alle 16,30

Nei centri di ascolto di Torino e Casanova continua l'accoglienza rispettando le norme vigenti relative al distanziamento e all'uso della mascherina

CASA DI SPIRITUALITÀ

Monastero Abbaziale Cistercense di Casanova. Carmagnola (Torino)
Guarda la mappa

Vai alla pagina dedicata
T 011 979 52 90
Aperto ogni domenica e festivi dalle 15 alle 18.
Don Adriano riceve il sabato dalle 6,30 alle 11. Segue celebrazione eucaristica.
Per partecipare alle celebrazioni a Casanova presiedute da don Adriano, è possibile prenotare il pullman telefonando a Michelina al numero 349.2238712. Partenza da Settimo T.se ore 13,00 – Da Piazza Maria Ausiliatrice – Torino ore 13,45.