Background Image

Preghiera, Parola di Dio e servizio caritatevole

Carissimi,
in questi mesi estivi vogliamo intensificare la preghiera e comprendere che è necessaria per arricchire sempre di più la nostra vita, per renderci sempre più caritatevoli e attenti a coloro che ci vivono a fianco, e pronti a servire il Signore con gioia.
La preghiera ci dona la gioia di apprezzare la Parola di Dio e di incarnarla nella nostra vita affidandola all'opera meravigliosa dello Spirito Santo. Pensiamo, ad esempio, al Salmo 138 che è stupendo; preghiamolo: «Dove potrei andarmene lontano dal tuo Spirito, dove fuggirò dalla tua presenza? Se salgo in cielo tu vi sei; se scendo nel soggiorno dei morti, eccoti là. Se prendo le ali dell'alba e vado ad abitare all'estremità del mare, anche là mi condurrà la tua mano e mi afferrerà la tua destra. Se dico: "Certo le tenebre mi nasconderanno e la luce diventerà notte intorno a me", le tenebre stesse non possono nasconderti nulla e la notte per te è chiara come il giorno; le tenebre e la luce ti sono uguali» (Sal 138,7-12).
Ogni pagina di Vangelo è una lezione vitale sulla preghiera. Gesù ci insegna:

1 - a pregare con il cuore e con fede: «Nel pregare non usate troppe parole come fanno i pagani, i quali pensano di essere esauditi per il gran numero delle loro parole» (Mt 6,7).
2 - a perdonare prima di pregare: «Quando vi mettete a pregare, se avete qualcosa contro qualcuno, perdonate; affinché il Padre vostro, che è nei cieli, vi perdoni le vostre colpe» (Mc 11,25).
3 - a chiedere con insistenza: «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; perché chiunque chiede riceve; chi cerca trova, e sarà aperto a chi bussa. Qual è l'uomo tra di voi, il quale, se il figlio gli chiede un pane, gli dia una pietra? Oppure se gli chiede un pesce, gli dia un serpente? Se dunque voi, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre vostro, che è nei cieli, darà cose buone a quelli che gliele domandano!» (Mt 7,7-11).
4 - a gustare la gioia del capolavoro di tutte le preghiere: il «Padre nostro».

Se non si prega, come si può amare? Solo chi prega, ama! E solo chi ama, chi esercita la carità di Cristo Gesù prega! «Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi» (Gv 15,12).
La preghiera ci porta a vivere alla presenza del Signore: «Se uno mi ama, osserverà la mia Parola; e il Padre mio l'amerà, e noi verremo da lui e dimoreremo presso di lui» (Gv 14,23).
Affidiamo questo nostro cammino di preghiera anche a Maria, tenendo presente come lei, con nel cuore la potenza dello Spirito Santo, ha saputo pregare amando e amare pregando.

Il vostro don Adriano augura a tutti una serena estate.

Don Adriano

MENSA DEI POVERI

Opere caritatevoli per i poveri
Mensa via Belfiore 12, Torino
Guarda la mappa


Distribuzione sacchetti pasto:
domenica e festivi dalle ore 9.00 alle 12.00
Distribuzione pacchi viveri alle famiglie bisognose:
sabato dalle ore 9.00 alle 12.00
Mensa preserale calda per i senzatetto:
da lunedì a venerdì dalle ore 14.30 alle 17.00 

  SCOPRI COME AIUTARE LA MENSA  

CENTRO DI ASCOLTO

Corso Regina Margherita 190
10152 Torino
Guarda la mappa
T 011 4377070
info@cenacoloeucaristico.it

Orario di ricevimento:
Lunedì dalle 7,30 alle 9,30
Giovedì dalle 13,30 alle 16,30

Nei centri di ascolto di Torino e Casanova continua l'accoglienza rispettando le norme vigenti relative al distanziamento e all'uso della mascherina

CASA DI SPIRITUALITÀ

Monastero Abbaziale Cistercense di Casanova. Carmagnola (Torino)
Guarda la mappa

Vai alla pagina dedicata
T 011 979 52 90
Aperto ogni domenica e festivi dalle 15 alle 18.
Don Adriano riceve il sabato dalle 6,30 alle 11. Segue celebrazione eucaristica.
Per partecipare alle celebrazioni a Casanova presiedute da don Adriano, è possibile prenotare il pullman telefonando a Michelina al numero 349.2238712. Partenza da Settimo T.se ore 13,00 – Da Piazza Maria Ausiliatrice – Torino ore 13,45.