Background Image

Esperienza spirituale

A 11 anni persi il padre di malattia e a quasi 17 anni persi la mamma per cancro. Oggi, a 61 anni, posso affermare che la mamma mi ha fatta crescere nel "timor di Dio" e mi ha lasciato in eredità la fede nel Signore.
Da qualche parte avevo letto "Quando veniamo beneficati dalla gratuita bontà divina, è doveroso rendergli gloria ed esprimere con la migliore intensità la dovuta gratitudine". Solo adesso decido di scrivere per timore che la mente, col tempo, modifichi i fatti ed affievolisca il ricordo a me tanto caro di ciò che accadde la sera del 7 novembre del 2014. Quel lunedì mattino mi ero sottoposta ad un trattamento per lenire il blocco lombare che mi impediva di camminare e fu lo stesso specialista a parlarmi del Cenacolo. Mi invitò a partecipare la sera stessa alla s. Messa e alle preghiere di guarigione presso il Santuario N.S. della Salute. Quel pomeriggio partecipai alla preghiera del rosario delle 17,30 presso la Chiesa di Santa Chiara di Collegno. Anche lì la signora che guida abitualmente il rosario mi invitò ad andare con lei alla celebrazione eucaristica al Santuario N.S. della Salute. A quel punto non potei non rilevare la provvidenzialità del doppio invito.
Quella sera nonostante la difficoltà a stare in piedi, andai all'appuntamento e arrivai quando era già iniziato l’insegnamento. All’inizio della s. Messa fui rapita dall'intensità della preghiera e dai canti; tutto ciò che vedevo e sentivo mi riempiva lo spirito di gioia e di meraviglia. Che bello acclamare la gloria del Signore, invocare la discesa dello Spirito Santo su di noi e ringraziare Gesù per il suo perdono. Abitualmente nella s. Messa si chiede a Dio di salvarci, a Cristo di perdonarci, ma trovavo immensamente gioioso constatare che Cristo ci perdona perché ci ama.
Il tempo scorse veloce fino al momento dell’esposizione di Gesú Eucaristia. Dal momento dell'elevazione dell’Ostia sentii molto forte la presenza di Gesù Eucaristia; stentai a credere a ciò che ha suscitato in me questo mistero eucaristico. Sentii Gesù molto vicino a me; chiusi gli occhi e dissi: "Gesù ti prego, aumenta in me la fede".
Quando il sacerdote passò davanti a me con il ss Sacramento caddi in ginocchio adorando Colui che per noi ha dato se stesso per la nostra salvezza.
Due ore prima non riuscivo a stare in piedi.
Una signora vicina al mio banco successivamente alzò il braccio per testimoniare di aver percepito qualcosa di straordinario avvenuto in lei. Mi chiesi se avessi fatto bene a non chiedere a Gesú di guarirmi, ma mi era sembrato fuori luogo; in fondo Gesù se vorrà, potrà farlo in qualsiasi momento. Non so perché, ma pensai che era più importante chiedere il dono della fede che la guarigione del corpo.
Nei giorni seguenti nulla fu più come prima. Sentivo di aver "buttato il passato alle mie spalle". La settimana successiva non resistevo dal desiderio di incontrare Gesù. Tornai da don Adriano nel Monastero per dirgli che avevo sentito forte la presenza di Gesù, e lui mi disse: "Ora cerca di vivere secondo il suo Vangelo". E' ciò che faccio ogni giorno. Finalmente posso dire di aver trovato la gioia dei cristiani; ora Gesù è dentro di me e ogni giorno penso a lui. Grazie, Signore Gesú!
Ringrazio anche don Adriano, tutto il suo Cenacolo Eucaristico della Trasfigurazione e tutte le persone che erano con me in preghiera.












MENSA DEI POVERI

Opere caritatevoli per i poveri
Mensa via Belfiore 12, Torino
Guarda la mappa


Distribuzione sacchetti pasto:
domenica e festivi dalle ore 9.00 alle 12.00
Distribuzione pacchi viveri alle famiglie bisognose:
sabato dalle ore 9.00 alle 12.00
Mensa preserale calda per i senzatetto:
da lunedì a venerdì dalle ore 14.30 alle 17.00 

  SCOPRI COME AIUTARE LA MENSA  

CENTRO DI ASCOLTO

Corso Regina Margherita 190
10152 Torino
Guarda la mappa
T 011 4377070
info@cenacoloeucaristico.it

Orario di ricevimento:
Lunedì dalle 7,30 alle 9,30
Giovedì dalle 13,30 alle 16,30

Nei centri di ascolto di Torino e Casanova continua l'accoglienza rispettando le norme vigenti relative al distanziamento e all'uso della mascherina

CASA DI SPIRITUALITÀ

Monastero Abbaziale Cistercense di Casanova. Carmagnola (Torino)
Guarda la mappa

Vai alla pagina dedicata
T 011 979 52 90
Aperto ogni domenica e festivi dalle 15 alle 18.
Don Adriano riceve il sabato dalle 6,30 alle 11. Segue celebrazione eucaristica.
Per partecipare alle celebrazioni a Casanova presiedute da don Adriano, è possibile prenotare il pullman telefonando a Michelina al numero 349.2238712. Partenza da Settimo T.se ore 13,00 – Da Piazza Maria Ausiliatrice – Torino ore 13,45.